Seleziona una pagina

Ultrasuoni con frequenza superiore a 30 kHz per allontanare zanzare e altri insetti fastidiosi: è la tecnologia dello smartphone LG K7i lanciato in India.

Un’innovazione è una buona innovazione quando contribuisce a migliorare la vita delle persone. La tecnologia offerta da LG K7i può essere ascritta a questa ristretta cerchia: a prima vista sembra uno smartphone qualunque, ma integra un sistema progettato per tenere lontane le zanzare e altri insetti, andando così a risolvere un problema particolarmente sentito in alcune aree del mondo. Non a caso la commercializzazione prende il via dall’India.

Il dispositivo, nome in codice LGX230I, equipaggia sul retro uno speaker in grado di emettere ultrasuoni con una frequenza superiore a 30 kHz, tale da non risultare fastidiosa per gli esseri umani per che possono percepire da 20 Hz a 20 kHz. Purtroppo non ci sono informazioni a proposito di eventuali effetti sull’apparato uditivo di altri animali: l’orecchio del cane, ad esempio, arriva a 45 kHz, mentre quello del gatto fino a 65 kHz.

La principale peculiarità del telefono è dunque quella di fungere da repellente per i ditteri, non solo causa di sonni interrotti e pruriti, ma talvolta portatori di malattie anche gravi. La componente, basata sulla Ultra Sound Wave Technology, è inclusa in una cover posteriore removibile e sostituibile all’occorrenza con una tradizionale. Stando ai test condotti da LG, il sistema si è rivelato efficace nel respingere il 72,32% degli insetti.

LG K7i, lo smartphone che emette ultrasuoni per tenere lontane le zanzare e altri insetti fastidiosi

Una rapida occhiata anche alle specifiche tecniche, che in un device di questo tipo rappresentano un aspetto di secondaria importanza: display da 5 pollici con risoluzione FWVGA (854×480 pixel), processore quad core da 1,1 gHz, 2 GB di RAM, memoria interna da 16 GB, fotocamere da 8 e 5 megapixel e batteria da 2.500 mAh. Il sistema operativo è Androidi. Il prezzo di vendita in India è stato fissato in 7.999 rupie, pari a circa 104 euro al cambio.