fbpx

Quando il produttore nipponico ha lanciato i nuovi obiettivi Canon RF 600mm F11 IS STM e Canon RF 800mm F11 IS STM sono piovute diverse critiche e perplessità da parte degli utenti che hanno guardato i dati di targa di queste soluzioni. Del resto si tratta di teleobiettivi poco luminosi anche se leggeri e poco costosi.

canon

Ma come mai Canon li ha voluti realizzare? La risposta arriva direttamente dalle parole di un dirigente della società durante un’intervista con DC Watch svelando i retroscena della nascita di queste due soluzioni che vanno ad ampliare il parco ottiche con attacco RF.

Canon RF 600mm F11 IS STM e 800 mm F11: storia di un bambino

A parlare è Kengo Iezuka (capo della pianificazione delle ottiche). Il dirigente ha spiegato che tutto è dovuto a una storia risalente a diverso tempo fa, alla sua infanzia più precisamente.

Iezuka ha dichiarato “scusatemi per questa storia della mia infanzia. A quel tempo, volevo fare una foto a un uccello selvatico, un’Egretta, ma non potevo comprare un super teleobiettivo perché era troppo costoso. Ho provato a realizzare un teleobiettivo con un obiettivo per primi piani con una lunghezza focale di 400 mm, ma non aveva un bell’aspetto e mi chiedevo perché non fosse così bello. Sapevo che c’erano molte persone che rinunciavano a ciò che volevano riprendere e alle espressioni che volevano riprendere perché non potevano acquistare un super teleobiettivo e non potevano trasportarlo perché era grande e pesante”.

canon

Le sfide da superare per realizzare i nuovi modelli erano principalmente tre, ma grazie al sistema EOS R e alle caratteristiche delle nuove fotocamere è stato possibile produttore due modelli che sono economici e leggeri. Il limite legato all’apertura di f/11, secondo Iezuka, può essere superato dal Dual-Pixel CMOS AF che funziona bene anche con poca luce (o in questo caso, con un diaframma non particolarmente aperto). Inoltre f/11 è stato scelto perché il sistema EOS R può misurare le distanze con aperture fino a f/22 e quindi anche utilizzando un range extender 2x si può utilizzare ancora l’ottica. Farla invece più luminosa l’avrebbe resa più costosa e pesante, andando contro l’idea alla base di questa soluzione.

In passato poi Canon aveva già realizzato qualcosa di simile, con un obiettivo degli anni ’60 (1000 mm F11) che ha un design ricollegabile a quello impiegato per Canon RF 600mm F11 IS STM e Canon RF 800mm F11 IS STM.

Certo, Canon RF 600mm F11 IS STM e Canon RF 800mm F11 IS STM non sono ottiche utilizzabili sempre e per tutti i soggetti. Ma forse, in alcuni casi, si è partiti “prevenuti” vedendo un dato di targa di f/11. Non resta che metterle alla prova sul campo e capire quali sono i limiti e quali i pregi.