fbpx

In questi ultimi 2 mesi, a partire dalla cancellazione del Mobile World Congress di Barcellona, il mondo dell’ICT ha registrato la progressiva cancellazione di tutti gli eventi pubblici di settore previsti nel corso del 2020. In alcuni casi si è proceduto rimandando di 12 mesi al 2021, in altri invece è stata scelta la formula alternativa della presenza online a sostituire, almeno in parte, quella fisica in fiera.

Gli organizzatori della GDC, Game Developer Conference, avevano scelto di posticipare a inizio agosto l’edizione 2020 auspicando che per quel periodo la pandemia globale fosse definitivamente sotto controllo. Così non sarà molto probabilmente, e per questo motivo gli organizzatori hanno annunciato di aver trasformato l’evento 2020 in una edizione unicamente digitale. La durata è confermata in 3 giorni, a partire dal 4 agosto: prossimamente verranno condivise dagli organizzatori ulteriori informazioni sulla partecipazione da parte degli interessati.

gdc_summer_2020_1280.jpg

Microsoft ha invece aperto le registrazioni per l’edizione 2020 della propria conference Build destinata agli sviluppatori. Si tratta di un evento completamente gratuito, pertanto chi si fosse già registrato negli scorsi mesi all’edizione fisica può richiedere il completo rimborso di quanto anticipato. La scaletta prevede che i principali keynote verranno mandati in broadcast a differenti orari, così da venire incontro alle necessità del pubblico presente nei vari fusi orari del mondo.

L’azienda di Seattle ha già anticipato che nel corso di tutto il 2020, oltre che della prima metà del 2021, tutti i propri eventi pubblici Microsoft aperti a partner saranno tenuti esclusivamente in forma digitale via streaming.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: