fbpx

La scorsa settimana si è scoperto che il nuovo OnePlus 8 Pro è in grado, tramite il sensore Color Filter, di “vedere” attraverso gli oggetti realizzati con determinati tipi di plastica leggera (e anche tessuti, come magliette) come se si facesse una specie di scansione a raggi X.

Il sensore, uno dei quattro presenti sullo smartphone, opera sfruttando il principio della fotocromia, ma in realtà sembra riesca a catturare la luce infrarossa non visibile dall’occhio umano, mostrando cosa c’è sotto superfici non particolarmente spesse. La novità ha fatto naturalmente molto scalpore, in quanto non solo divertente ma anche imprevista. L’obiettivo di OnePlus era infatti quello di permettere scatti creativi, cioè catturare foto con colori unici.

La funzionalità apre tuttavia a preoccupazioni circa la privacy, in quanto si presta a usi “non proprio consoni”. Per questo motivo OnePlus, tramite la sua pagina sul social network cinese Weibo, ha annunciato che rimuoverà il filtro (Photochrom su OxygenOS o Autumn su HydrogenOS) con un aggiornamento distribuito nel corso della prossima settimana. L’azienda sembra però decisa a reintrodurlo in futuro, quando avrà eliminato i problemi relativi alla privacy. Non è al momento chiaro quali cambiamenti apporterà per risolvere il “problema”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: