fbpx

Microsoft ha di recente rilasciato Windows 10 Insider Preview build 19042.421 sul canale Beta che, a differenza della maggior parte degli aggiornamenti presentati sul canale, contiene tantissime nuove funzionalità. La sorpresa è che molte di queste dovrebbero essere introdotte su Windows 10 20H2, l’aggiornamento previsto per la seconda parte dell’anno con pochissime novità. In realtà alcune novità sul piano delle funzionalità le vedremo, e quelle appena arrivate nel canale Beta potrebbero essere alcune di esse.

Una nuova modifica fondamentale sarà presente ad esempio sul Menu Start, come avevamo visto sul canale Dev, pensato per essere più coerente con il tema in uso e implementato con colori più uniformi tra i vari elementi. Fra le novità avremo anche la possibilità di usare la shortcut di navigazione Alt+Tab non solo fra le app aperte, ma anche fra le tab del browser Edge. Le novità dell’ultima build Beta sono parecchie, alcune identiche a quelle che avevamo visto sul canale Dev, e le elenchiamo qui di seguito così come segnalate sul changelog ufficiale.

Riquadri coerenti con il tema su Menu Start

Il menu Start avrà un design più snello che “rimuove i tile di colore solido dietro i loghi nell’elenco delle app e applica uno sfondo uniforme e parzialmente trasparente ai tile”, scrive l’azienda. Questo design crea una base di più bell’aspetto per le app presenti nel Menu, in particolare per le icone Fluent Design per Office e Microsoft Edge, nonché per le icone ridisegnate per le app integrate come Calcolatrice, Posta e Calendario che sono state rilasciate negli scorsi mesi.

Il nuovo design può essere impiegato sia per il tema scuro che per quello chiaro, ma per attivarlo sul tema scuro sarà necessario abilitare l’opzione “Mostra il colore dell’accento sulle superfici seguenti” per “Start, la barra delle applicazioni e centro notifiche” in Impostazioni > Personalizzazione > Colore.

Alt+Tab fra le app e i siti web

Con la nuova build inizieranno a comparire tutte le tab aperte su Microsoft Edge nella schermata Alt+Tab, con l’obiettivo – secondo l’azienda – di consentire di “tornare rapidamente a tutto ciò che si stava facendo, ovunque lo si stava facendo”. L’esperienza tradizionale dell’Alt + Tab può essere ripristinata da Impostazioni> Sistema> Multitasking. Per un approccio parziale, invece, è possibile configurare Alt + Tab per mostrare solo le ultime tre o cinque tab.

Barra delle applicazioni personalizzata per gli utenti

La prima installazione del sistema operativo offrirà una barra delle applicazioni più personalizzata al primo avvio. L’obiettivo è “aiutare a ottenere il massimo dal PC fin dal primo giorno” e consente di sfruttare i dati presenti nell’infrastruttura cloud dell’azienda per ogni utente in modo da offrir loro un’esperienza personalizzata nella barra delle applicazioni già al primo avvio. Ci saranno dei layout predefiniti, con icone diverse sulla base dell’uso da parte dell’utente di servizi come Xbox Live su PC da gioco, o di dispositivi Android, con app diverse scelte (o scartate) per la barra delle applicazioni. La funzione è in fase di perfezionamento e potrà essere modificata sulla base dei feedback degli utenti.

Altre novità

La nuova build porta con sé diverse altre funzionalità, che potete trovare nella pagina ufficiale del blog Microsoft. Fra queste avremo miglioramenti nei siti preferiti di Microsoft Edge, nella gestione delle notifiche del sistema operativo, nelle Impostazioni e nella modalità tablet sui dispositivi 2-in-1. Come abbiamo già scritto queste novità dovrebbero raggiungere tutti gli utenti nelle versioni stabili di Windows 10 con il rilascio della versione 20H2, attesa al debutto negli ultimi mesi dell’anno.